Climi e viaggi
 Guida ai climi nel mondo
 

Home Africa N.America S.America Antartide Asia Caraibi Europa M.Oriente Oceania

Clima - Algeria

Temperatura, pioggia, tempo prevalente, quando andare, come vestirsi

Bandiera - Algeria



In Algeria, il Paese più grande dell'Africa, vi sono tre tipi di clima: il clima mediterraneo della costa (zona 1 nella mappa), il clima di transizione della fascia collinare e montuosa, un po' più continentale e moderatamente piovoso (zona 2), e infine il clima desertico della vasta area occupata dal Sahara (zona 3).

Nella sottile fascia costiera il clima è tipicamente mediterraneo, con inverni miti e piovosi ed estati calde e soleggiate. Le piogge sono più scarse nella parte occidentale (v. Orano), dove oscillano tra i 330 e i 400 millimetri l'anno e dove dunque il paesaggio è più arido, mentre diventano più abbondanti nella fascia centrale e orientale (v. Algeri, Annaba), dove oscillano tra i 600 e gli 800 millimetri. La gran parte delle piogge si verifica tra ottobre e aprile.
Ecco le precipitazioni medie ad Algeri.
Precipitazioni medie - Algeri
Algeri G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 80 75 55 60 40 9 5 8 30 60 90 90 600
Giorni 11 11 10 9 7 3 2 3 5 9 11 12 92

Le temperature sono invece uniformi: la media giornaliera di gennaio è intorno agli 11/12 gradi, quella di agosto (che è sia pur di poco il mese più caldo) di 25/26 gradi. L'estate è soleggiata, l'aria è umida ma vi sono anche le brezze provenienti dal mare.
A volte però può soffiare il vento caldo dal deserto, il gergi, che scavalca le montagne provocando un crollo dell'umidità relativa, e può essere accompagnato da sabbia e polvere; questo vento è più frequente in primavera e in autunno.
Ecco le temperature medie di Algeri.
Temperature medie di Algeri
Algeri G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 6 6 7 9 12 16 19 20 18 14 10 7
Max (°C) 17 17 19 21 24 28 31 32 30 26 21 18

Il mare è abbastanza caldo per fare il bagno da luglio a settembre, mentre a giugno è ancora un po' fresco. Nella parte orientale della costa (v. Annaba), il mare è un po' più caldo che nella parte occidentale (v. Orano), che riceve un po' di infiltrazioni di acque atlantiche.
Temperatura del mare - Algeri
Algeri G F M A M G L A S O N D
Mare (°C) 15 15 15 16 18 21 24 25 24 22 19 17

Algeri

La fascia montuosa è divisa in due catene, l'Atlante Telliano e l'Atlante Sahariano; il primo è più piovoso perché riceve più facilmente l'umidità del mare, e in inverno è nevoso, tanto che vi si trovano alcune località dove si può sciare da dicembre a marzo.
Tra le due catene montuose si trova un altopiano, con diverse località poste ad un'altitudine compresa tra i 1.000 e i 1.300 metri. Qui il clima è leggermente continentale, con inverni freddi ed estati calde.
Ad esempio a Sétif, a 1.000 metri di quota, la media giornaliera di gennaio è di 5,5 gradi, quella di luglio di 26,5. Dunque l'estate è calda come sulla costa, anche se l'umidità è più bassa, e inoltre fa più caldo di giorno e più fresco di notte (cioè l'escursione termica è maggiore). L'inverno è invece freddo, soprattutto nei periodi in cui soffiano le correnti da nord, che possono portare persino neve e gelo.
Temperature medie di Sétif
Sétif G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 2 2 4 7 11 16 19 20 15 11 6 3
Max (°C) 9 11 14 17 23 29 33 33 27 21 15 10

In un anno a Sétif cadono 400 millimetri di pioggia, con lo stesso andamento del clima mediterraneo, vale a dire un massimo invernale e un minimo estivo. Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Sétif
Sétif G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 40 35 35 40 45 25 10 15 40 35 35 50 400
Giorni 11 10 9 9 8 6 3 5 8 8 10 12 98

Un clima simile si trova in altre località della zona, con alcune variazioni dovute alla quota e all'esposizione dei versanti, come a Batna (posta a 1.000 metri di quota), Costantina (a 600 metri di quota, un po' più piovosa con i suoi 560 millimetri all'anno), e Tebessa (a 800 metri, più arida dal momento che riceve appena 350 millimetri di pioggia all'anno).

Sétif

Nell'immenso deserto algerino, il clima è caratterizzato dall'aridità e dal caldo nei lunghi mesi estivi, e diventa progressivamente più caldo e secco man mano che si procede verso sud; in inverno la zona più calda si trova all'estremo sud (dove di giorno la temperatura rimane intorno ai 25/27 gradi), in estate tra il 24° e il 30° parallelo, perché all'estremo sud in questo periodo arrivano le propaggini del monsone africano, che portano un po' di nuvolosità, e occasionalmente qualche rovescio di pioggia. Le piogge sono ovunque molto scarse e rare, al di sotto dei 100 millimetri annui, e spesso dei 50. Le rarissime piogge si presentano sotto forma di rovescio, e sono più probabili in inverno al nord, e come detto in estate all'estremo sud.
Il cielo nel deserto è quasi sempre sereno, e questo favorisce l'escursione termica tra notte e giorno, che è spesso intorno ai 20 gradi. Durante l'inverno la temperatura può scendere sotto lo zero di notte, sia pur di poco (due o tre gradi), mentre le giornate permangono miti.
Nel sud-est del Paese, in pieno deserto, si trova un massiccio montuoso, l'Hoggar, che culmina con il Monte Tahat, alto 2.908 metri. Qui le piogge, ancora a livello desertico, sono appena più frequenti rispetto alle zone circostanti. A nord del massiccio, ancora in territorio montuoso, si trova il Tassili N'Ajjer National Park, formato da un deserto roccioso, con profondi canyon e paesaggi lunari, ma anche alcune oasi verdeggianti.
Tamanrasset, a 1.400 metri di quota, ha un clima molto salubre, secco e soleggiato tutto l'anno, e temperato dall'altitudine, così che in inverno può fare freddo di notte mentre le giornate sono miti; in estate il caldo è torrido, ma le massime si fermano normalmente a circa 35 gradi, con punte di 40.
Temperature medie di Tamanrasset
Tamanrasset G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 5 7 11 15 20 23 23 23 21 16 10 6
Max (°C) 20 22 25 30 34 35 35 35 33 30 25 21

Le piogge a Tamanrasset, rare e sporadiche, superano di poco i 50 mm all'anno. Nelle zone pianeggianti di questa area desertica meridionale sono ancora più scarse. Ecco le precipitazioni medie a Tamanrasset.
Precipitazioni medie - Tamanrasset
Tamanrasset G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 2 2 5 2 5 7 5 8 8 7 1 2 54
Giorni 1 1 1 1 2 3 2 3 3 2 0 1 17

Ben diversa la situazione alle quote più basse, dove la media delle massime di luglio è di 45 gradi, come accade ad esempio nelle oasi del centro-sud di Timimoun, In Salah, Aoulef e Reggane, dove le punte di caldo sono di ben 50/52 gradi. Durante l'estate questa è una delle regioni più calde del mondo.
Temperature medie di In Salah
In Salah G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 6 8 11 16 20 26 28 27 25 18 11 7
Max (°C) 20 23 28 33 37 43 45 43 40 34 26 21

Nella parte settentrionale del deserto, la media delle massime è un po' più bassa: circa 38/40 gradi a Biskra, la "porta del deserto" appena a sud dell'Atlante Sahariano, e a Touggourt; i record del caldo, durante le invasioni di aria calda dal sud, sono però molto alti, di circa 48/52 gradi e dunque simili a quelle della zona centro-meridionale.
Temperature medie di Biskra
Biskra G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 7 9 11 15 19 24 27 27 23 18 12 8
Max (°C) 17 19 23 26 31 37 40 40 34 28 22 18

Nel deserto si possono scatenare tempeste di sabbia in qualsiasi momento, soprattutto nelle vaste aree ricoperte da dune di sabbia (dette erg).
Il soleggiamento estivo diminuisce in maniera abbastanza consistente nell'estremo sud (v. Bordj Badji Mokhtar, dove le ore di sole scendono a 6 a luglio), e solo di un paio d'ore nell'Hoggar (10 ore al giorno contro le 12 della zona centro-settentrionale), a causa della già citata marginale influenza del monsone africano.

Tassili N'Ajjer

Viaggi- quando andare

Il periodo migliore per visitare Algeri e le città della costa, ma anche quelle della fascia montuosa, è la primavera, e in particolare i mesi di aprile e maggio. Anche l'autunno è una buona stagione, in particolare il mese di ottobre, che però è più piovoso. Si può allora preferire settembre, che però può essere ancora molto caldo durante il giorno.
Per visitare il deserto, la stagione migliore è l'inverno, da dicembre a febbraio, soprattutto nella parte meridionale: si dovrà mettere in conto il freddo notturno, ma di giorno splende il sole e la temperatura è piacevole. Nella parte settentrionale del deserto (v. Biskra), dato che in inverno è più probabile che faccia freddo, si possono preferire marzo e novembre.
Si può andare al mare da metà maggio a ottobre, anche se come abbiamo visto il mare diventa caldo solo a partire da luglio, e visto che ad ottobre possono cominciare le piogge, il periodo migliore va da luglio a settembre.

In valigia- cosa portare

In inverno: per Algeri e la costa, vestiti di mezza stagione, una giacca e un maglione, impermeabile o ombrello; per le aree collinari e montuose del nord, vestiti caldi, cappotto, berretto; per il deserto, vestiti di mezza stagione, con la possibilità di scoprirsi di giorno, ma anche maglione, giubbotto per la sera e il primo mattino, foulard per proteggersi dalla sabbia.

In estate: per Algeri e la costa, e per l'altopiano settentrionale, vestiti estivi, una felpa leggera per la sera, un foulard per l'eventuale vento carico di sabbia. Per il deserto, vestiti leggerissimi, coprenti e in tessuto naturale (cotone o lino), cappello per il sole, turbante da deserto; occhiali da sole, anche graduati al posto delle lenti a contatto (per via della sabbia); una felpa per la sera, per la montagna o per gli eventuali pernottamenti in tenda; scarponcini da trekking o sandali. Per le donne è meglio evitare calzoncini e minigonne, soprattutto nelle aree rurali e non turistiche



Torna a Africa

Vedi Tutti i Paesi

Condividi:
Paesi vicini:
Libia
Mali
Marocco
Mauritania
Niger
Spagna
Tunisia




Versione inglese (°C, metri) Versione americana (°F, piedi) Versione francese

Home
Chi siamo
Contatti
Link
Privacy