Climi e viaggi
 Guida ai climi nel mondo
 

Home Africa N.America S.America Antartide Asia Caraibi Europa M.Oriente Oceania

Clima - Cascate del Niagara

Temperatura, pioggia, tempo prevalente, quando andare

Bandiera - Stati Uniti




Alle cascate del Niagara il clima è continentale, con inverni gelidi ed estati calde. La temperatura media di gennaio è di -4,5 gradi, quella di luglio di 21,5 °C. Anche se si trovano al 43° parallelo, dunque alla stessa latitudine dell'Umbria, in inverno il clima è gelido perché la massa continentale nordamericana si raffredda parecchio, e le irruzioni fredde di origine polare sono frequenti, al punto che negli inverni più freddi le cascate si possono persino congelare.
Ecco le temperature medie rilevate al Niagara District Airport, presso Niagara-on-the-Lake, Ontario.
Temperature medie - Niagara District
Niagara District G F M A M G L A S O N D
Min (°C) -8 -7 -3 3 9 14 18 17 13 7 1 -4
Max (°C) -1 0 5 13 19 24 27 26 21 15 8 2

Le precipitazioni ammontano a circa 900 millimetri l'anno, e sono ben distribuite nel corso delle stagioni: infatti in tutti i mesi passano le perturbazioni, dovute ai perenni scontri tra le masse d'aria calda e fredda, e nell'unica stagione in cui questi sono meno frequenti, l'estate, si possono formare dei temporali pomeridiani che aggiungono altra pioggia, tanto è vero che l'estate come quantità è piovosa come l'autunno.
Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Niagara District
Niagara District G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 70 70 70 75 75 90 65 85 95 75 90 95 955
Giorni 13 12 12 12 12 11 9 10 10 12 13 14 140

In inverno, da fine novembre a marzo, le precipitazioni sono prevalentemente di tipo nevoso (si registrano in media una cinquantina di giorni con neve all'anno). La neve ricopre normalmente il suolo da metà dicembre a inizio marzo. In un anno cadono circa 180 centimetri di neve; ogni tanto una nevicata si può vedere già ad ottobre, e in primavera, ancora ad aprile. In inverno si possono verificare vere e proprie bufere di neve, accompagnate da gelide raffiche di blizzard. Durante la irruzioni di aria fredda da nord, la temperatura può scendere fino a -25 °C.
Comunque, vista l'instabilità meteorologica dovuta al costante scontro di masse d'aria, la temperatura può superare lo zero anche in pieno inverno, con conseguente scioglimento della neve e possibile caduta di pioggia.

La primavera, da metà marzo a maggio, è una stagione instabile, caratterizzata da sbalzi di temperatura: inizialmente fredda a marzo, con nevicate e gelate ancora frequenti, avanza gradualmente, tra primi tepori e ritorni del freddo, ed è ancora mediamente fredda ad aprile, mentre diventa mite a partire da maggio, quando arrivano anche i primi temporali pomeridiani.

L'estate, da giugno ad agosto, è calda, e a volte anche afosa; non mancano le giornate fresche e nuvolose, con possibili piogge, mentre nelle belle giornate, nel pomeriggio possono scoppiare dei temporali. A volte si possono verificare periodi molto caldi, con massime di 34/36 °C.

L'autunno, da settembre a metà novembre, è inizialmente piacevole, con molte belle giornate, in cui la temperatura supera i 25 gradi: questi periodi, detti dell'estate indiana, si verificano a settembre, ma qualche volta anche ad ottobre. Col passare delle settimane, però, la temperatura diminuisce rapidamente, le perturbazioni si fanno sempre più frequenti e arrivano le prime giornate fredde.

Il soleggiamento alle cascate del Niagara è tutto sommato buono in estate, ed è accettabile a maggio e settembre; non è granché negli altri mesi, ed è scarso in inverno, soprattutto a novembre e dicembre, quando il sole si fa vedere raramente.

Cascate del Niagara

Le cascate sono formate dalla confluenza dei laghi Erie e Ontario, e sono al confine tra lo stato americano di New York e quello canadese dell'Ontario. Vi sono due cascate: la principale, Horseshoe Falls (ferro di cavallo), al confine tra Canada e Stati Uniti, e a breve distanza una più piccola, American Falls, interamente in territorio americano, separata dalle Horseshoe Falls dalla Goat Island (Isola delle Capre). Le American Falls sono in realtà divise in due, perché al loro fianco vi sono delle cascate più piccole, le Bridal Veil Falls, separate dalle principali dalla Luna Island.
Le acque scorrono verso nord, perché il Lago Erie, a sud, si trova a circa 170 metri di altezza, mentre in Lago Ontario, a nord, si trova cento metri più in basso. Il salto vero e proprio è però di circa 30 metri nelle American Falls (almeno rispetto alle rocce sottostanti) e di circa 52 metri nelle Horseshoe Falls.
Le città più vicine sono Buffalo, negli Stati Uniti, e Toronto, in Canada.

Il Lago Ontario e il lago Erie sono molto freddi in inverno, quando sfiorano il punto di congelamento, mentre in estate diventano quasi accettabili per fare il bagno, almeno per coloro che non soffrono il freddo, soprattutto ad agosto, quando raggiungono i 21 °C.
Temperatura del Lago Erie
Lago Erie G F M A M G L A S O N D
Mare (°C) 3 2 2 3 7 13 20 21 19 14 9 5


Il periodo migliore per visitare le cascate del Niagara va da metà maggio a fine settembre. In piena estate, a luglio e ad agosto, non solo le cascate sono molto affollate, ma ci possono essere giornate molto calde e afose, quindi questo periodo si può escludere se si teme il caldo. Si possono dunque scegliere maggio e settembre; a maggio e all'inizio di giugno comunque può fare ancora un po' freddo, e in ogni caso bisogna sempre mettere in conto la possibilità di piogge e sbalzi di temperatura. Nella prima metà di ottobre può fare freddo, ma si possono ammirare i boschi negli spettacolari colori dell'autunno, mentre in primavera si possono ammirare i fiori nel giardino botanico.


Torna a Stati Uniti

Vedi Tutti i Paesi

Condividi:

Versione inglese (°C, metri) Versione americana (°F, piedi) Versione francese
Home
Chi siamo
Contatti
Link
Privacy