Mappa di Google - Austria

In Austria, Paese in gran parte collinare e montuoso, occorre distinguere fra tre tipi di clima: il clima continentale della ristretta regione pianeggiante di Vienna, proiettata verso l'Europa orientale, con inverni freddi ed estati calde e a volte afose; il clima di collina e bassa montagna delle altre città principali (Salisburgo, Graz, Linz, Innsbruck), con inverni freddi ed estati abbastanza calde ma piovose e temporalesche; e infine il clima di montagna delle quote più alte, freddo e nevoso in inverno e temporalesco in estate. Rispetto al suo "gemello" alpino, la Svizzera, ha un clima più freddo in inverno, a causa della maggiore distanza dall'oceano Atlantico e della vicinanza con l'Europa orientale.
Ecco le temperature medie di Vienna.
Temperature medie di Vienna
Vienna G F M A M G L A S O N D
Min (°C) -3 -2 1 5 10 13 15 15 11 6 2 -2
Max (°C) 3 5 10 15 20 23 26 26 21 15 8 4

Le precipitazioni sono abbondanti in montagna, dove superano quasi ovunque i 1.000 millimetri all'anno, e spesso anche i 1.500 mm. Più contenute nella zona di Vienna, dove cadono meno di 550 mm all'anno. Le precipitazioni sono comunque ben distribuite nel corso dell'anno, registrando anzi un picco durante l'estate, a causa dei temporali estivi.
Ecco le precipitazioni medie a Vienna, che si trova nell'area meno piovosa del Paese.
Precipitazioni medie di Vienna
Vienna G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 30 30 35 40 55 60 60 50 50 35 45 35 535
Giorni 7 6 7 7 8 9 8 8 6 5 7 7 85

Vienna

L'inverno in Austria è gelido ovunque, anche nella valle del Danubio, ma soprattutto nelle valli poste a quote più alte e in montagna. A Vienna, la capitale, temperatura media di gennaio è di -0,5 °C, ma nelle città di collina e nelle valli che si trovano fra le montagne, si possono registrare valori anche più bassi: a Klagenfurt, capitale della Carinzia, a 450 metri di quota, la media delle temperature minime -4,5 °C.
La nebbia e le nubi basse sono frequenti nelle valli, in particolare quella del Danubio: mediamente si registrano dai 4 agli 11 giorni di nebbia al mese.
La neve è abbastanza frequente ovunque, tranne che nelle pianure intorno a Vienna, dove è più rara.
Il freddo più intenso si registra nei periodi in cui arrivano i venti gelidi dalla Russia: in questi casi la temperatura può sprofondare a -15 °C/-20 °C, ma anche più in basso, sia a Vienna che nelle altre località. I record del freddo sono di -30 a Innsbruck (Tirolo, 580 metri di altitudine), e di -31 a Salisburgo (435 m.).
Ecco le temperature medie di Innsbruck.
Temperature medie di Innsbruck
Innsbruck G F M A M G L A S O N D
Min (°C) -7 -4 -1 4 8 11 13 12 9 4 0 -4
Max (°C) 1 4 11 16 21 24 26 24 21 14 8 2

Nelle zone di montagna l'inverno è ovviamente rigido e nevoso, ma è più soleggiato rispetto al fondovalle, poiché si trovano al di sopra delle nebbie e delle nubi basse, e dunque registrano in inverno un discreto soleggiamento.

Montagne austriache, funivia

Mediamente le temperature minime vanno dai -5 °C ai -9 °C tra i 1.200 e i 1.800 metri, e le massime da -1 °C a +2 °C in gennaio e febbraio. In alta montagna, sopra i 2.000 metri, si registrano dai -8 °C ai -14 °C per le minime e dai -4 °C ai -11 °C per le massime.
Alcune zone dell'Austria sono soggette ai venti di caduta che scendono dalle montagne: quando soffia da sud il föhn le temperature possono subire repentini aumenti, e si possono verificare rapidi scioglimenti della neve, piene dei fiumi e valanghe. Al sud, in Carinzia, si conosce una variante di questo vento detto jauk.

L'estate è calda e temporalesca nella zona di Vienna, mentre diventa molto piovosa nel resto dell'Austria, che può essere interessato dalle perturbazioni atlantiche, le quali invece risparmiano in genere il versante italiano (dove si trova il Sud Tirolo o Alto Adige). I temporali si verificano in genere nel pomeriggio e in serata.
Il mese più piovoso in gran parte dell'Austria è luglio: in certe zone cadono più di 150 mm di pioggia nel mese, come a Salisburgo, dove piove quasi un giorno su due da maggio ad agosto, e cadono 465 mm di pioggia nei tre mesi estivi (giugno-luglio-agosto). Meno piovosa e un po' più soleggiata la zona di Vienna.
Ecco le precipitazioni medie a Salisburgo.
Precipitazioni medie di Salisburgo
Salisburgo G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 60 55 80 85 115 155 160 150 100 75 85 75 1185
Giorni 10 10 12 12 12 15 14 13 11 9 11 12 141

Se spesso le temperature sono piacevolmente calde durante il giorno e fresche di notte (a Vienna la temperatura media di luglio è di 20 °C, e le massime sono intorno ai 25/26 gradi a Vienna e nelle altre città principali), a volte vi possono essere giornate molto calde e afose, soprattutto nella pianura (dunque nella zona di Vienna), con minime sopra i 20 °C e massime sopra i 30 °C.
I record del caldo sono di 37,7 °C a Linz (Tirolo orientale), 37,8 °C a Salisburgo, 38 °C a Feldkirch (Vorarlberg) e 40 °C a Bad Gleichenberg (Stiria).

In montagna l'estate diventa ovviamente più fresca con il crescere della quota, ma è ugualmente temporalesca; anzi, le precipitazioni più abbondanti si registrano in questa zona. In media montagna cadono dai 345 ai 600 mm nei tre mesi estivi, e in alta montagna si arriva anche a 790 mm (praticamente in tre mesi cade la stessa quantità di pioggia che cade in un anno a Roma).
Nelle zone di alta montagna si registrano fino a 265 mm di pioggia nel mese di luglio.
Sopra i 3.000 metri sul Grossglockner (che è la montagna più elevata dell'Austria con i suoi 3.798 metri), la temperatura media è intorno allo zero anche a luglio e agosto, come si può vedere dalle temperature medie dell'Osservatorio di Sonnblick, situato a 3.111 metri sul livello del mare.
Temperature medie di Grossglockner
Grossglockner G F M A M G L A S O N D
Min (°C) -14 -14 -13 -10 -5 -3 0 0 -3 -6 -10 -13
Max (°C) -9 -10 -8 -6 -1 2 5 5 2 -2 -6 -8

In pianura e nel fondovalle, le stagioni intermedie sono abbastanza fredde nei periodi più vicini all'inverno: in marzo e in novembre può gelare e nevicare: a novembre sono state rilevate temperature record dai -11 °C ai -19 °C (fino a -20 °C a Innsbruck).
Decisamente migliori le condizioni nei mesi di maggio e settembre, quando la temperatura è piacevole (anche se a volte di notte può fare freddo) e i temporali più rari che in estate. Durante le giornate più calde il termometro può toccare i 30 °C; a Vienna, Salisburgo e Innsbruck a maggio si sono toccati anche i 33 °C.
Aprile e ottobre sono mesi molto freschi, a volte freddi: in questi mesi di notte può anche gelare, e ad aprile i venti da nord possono portare delle nevicate tardive.
In autunno, a partire da ottobre, sono frequenti le foschie e le nebbie.
Le stagioni intermedie in Austria sono meno piovose dell'estate; in autunno il versante nord delle Alpi è riparato dalle correnti meridionali che soffiano spesso e portano abbondanti piogge sul versante meridionale, vale a dire in Italia e in Slovenia.

Viaggi- quando andare

I periodi migliori per visitare Vienna e le altre città principali austriache sono la fine della primavera e l'inizio dell'autunno, in particolare i mesi di maggio, giugno e settembre. In tal modo si potranno evitare sia il periodo in cui i temporali sono più intensi, sia il caldo del fondovalle.
Il periodo di piena estate (luglio-agosto) è spesso molto piovoso e temporalesco, e a volte anche molto caldo. Nelle città di collina (Salisburgo, Innsbruck) piove molto più che a Vienna, che però può essere afosa. L'estate non è comunque un periodo da sconsigliare assolutamente, soprattutto per chi, come gli italiani, non teme particolarmente il caldo: più che altro bisogna essere preparati a sopportare le piogge e i temporali.
L'inverno (dicembre-febbraio) non è il massimo per visitare le città perché è freddo e nebbioso, e a volte anche gelido e nevoso.

Il periodo migliore per compiere le escursioni in montagna, va da metà maggio a settembre, tenendo comunque presente che in questa stagione, e soprattutto a luglio e agosto, i temporali sono frequenti. Settembre è più tranquillo e i boschi cominciano ad assumere gli spettacolari colori autunnali.

L'Austria è il paradiso dello sci, ma per praticarlo è preferibile, ai mesi più freddi, il periodo marzo- inizio aprile, perché è meno freddo e presenta giornate più lunghe.
In alta montagna vi sono stazioni dove si può sciare anche in estate.

In valigia - cosa portare

In inverno: vestiti caldi, maglione, piumino, berretto, sciarpa, guanti, ombrello.
In estate: vestiti leggeri, magliette a maniche corte, ma anche pantaloni lunghi, giacca e felpa; impermeabile o ombrello. Per la montagna, scarpe da trekking, crema solare e occhiali da sole.