Mappa di Google - Bolivia

In Bolivia si trovano diversi tipi di clima a seconda della zona e dell'altitudine. In pianura e nelle basse terre il clima è equatoriale nell'estremo nord e tropicale al centro-sud, mentre nell'altopiano andino e nelle cime montuose è più freddo e in genere abbastanza arido.
Trovandosi la Bolivia nell'emisfero australe, sia pure a latitudini tropicali, le sue stagioni sono invertite rispetto a quelle dell'emisfero settentrionale.

Clima delle zone equatoriali

La zona più settentrionale della Bolivia (dipartimento di Pando, nord di Beni e La Paz) ricoperta dalla foresta pluviale, ha un clima quasi equatoriale: caldo tutto l'anno, con contenute variazioni di temperatura (dai 23/24 del mese più freddo ai 27 del più caldo), piogge abbondanti (al di sopra dei 1.500 millimetri annui), e una breve stagione secca, da giugno ad agosto, quando cadono meno di 50 millimetri al mese. Le piogge sono più abbondanti da novembre a marzo.
Ecco le precipitazioni medie di Cobija, nell'estremo nord, vicino al confine con il Brasile.
Precipitazioni medie - Cobija
Cobija G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 265 250 235 185 80 25 25 45 100 165 220 155 1850
Giorni 19 17 18 13 8 4 3 5 7 12 15 18 139

Il periodo migliore per visitare questa zona va dunque da giugno ad agosto, che non è soltanto il più secco ma anche il meno caldo: di giorno fa caldo come nel resto dell'anno (con massime intorno ai 31/32 gradi), ma di notte si scende di qualche grado al di sotto i 20 gradi, e inoltre l'umidità un po' più bassa rende il caldo più sopportabile. Da metà agosto a metà ottobre però, prima della stagione delle piogge, la temperatura aumenta e si verifica il periodo più caldo dell'anno. Ecco le temperature medie di Cobija.
Temperature medie di Cobija
Cobija G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 22 21 21 20 18 17 16 17 19 21 21 21
Max (°C) 31 31 31 31 29 30 31 33 34 32 31 31


Clima della savana - chaco
Nel resto della pianura e delle basse terre boliviane troviamo il Gran Chaco, una regione che comprende anche il sud-ovest del Mato Grosso in Brasile, l'ovest del Paraguay e il nord dell'Argentina, e che è occupata da una vegetazione tipo savana. Qui il clima è tropicale, con una stagione secca invernale e una umida estiva. Durante l'inverno la temperatura scende di qualche grado, soprattutto al centro-sud: la temperatura media di giugno e luglio è di 23 gradi a Trinidad, di 20 gradi a Puerto Suarez, e scende fino a 16/17 nell'estremo sud, anche a causa dell'altitudine media che in questa zona è più elevata (intorno ai 600/700 metri). Come accade in genere nelle zone tropicali, poi, in quest'area il periodo più caldo è la primavera, cioè il periodo che precede l'arrivo delle piogge: le punte di caldo (dai 37 ai 40 gradi) si registrano da settembre a novembre. Però poi l'estate è afosa, e dunque il caldo è comunque fastidioso.
Le piogge sono più abbondanti nella zona occidentale, a ridosso della Cordigliera orientale andina: lungo il versante ai piedi delle Ande esposto a nord-est non vi è una vera stagione secca, perché anche nel periodo invernale sono possibili alcuni rovesci (v. San Buena Ventura).
Ecco le precipitazioni medie a Santa Cruz de la Sierra, posta nella parte centrale, a 400 metri di quota.
Precipitazioni medie - Santa Cruz
Santa Cruz G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 200 130 120 110 90 70 60 40 70 100 120 170 1280
Giorni 12 9 10 8 7 7 5 3 5 6 7 12 91

Nella parte meridionale, a sud di Santa Cruz de la Sierra, il clima tende invece a diventare più secco: le precipitazioni sono inferiori ai 1.000 millimetri annui; anche la stagione secca diviene più lunga, dal momento che va da maggio a settembre anziché da giugno ad agosto come in quella centro-settentrionale. Inoltre in quest'area più meridionale, e dunque più distante dall'equatore, si accentuano le variazioni di temperatura tra le stagioni: da settembre a novembre la temperatura può raggiungere i 40 °C, mentre tra maggio e agosto di notte può scendere fino allo zero.
Nelle regioni centro-meridionali infatti, durante l'inverno da maggio ad agosto si possono verificare improvvisi abbassamenti della temperatura, a causa di venti freddi provenienti dalla pampa argentina, i surazos. A Santa Cruz de la Sierra la temperatura notturna può scendere tra 5 e 10 gradi, ma a volte anche sotto i 5 gradi, soprattutto a giugno e luglio. Nel sud, si può scendere addirittura di qualche grado sotto lo zero. Le irruzioni fredde invernali sono brevi ma sono notevoli per la latitudine (siamo pur sempre a nord del Tropico del Capricorno).
Temperature medie di Santa Cruz
Santa Cruz G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 22 22 22 20 18 16 16 17 18 21 21 22
Max (°C) 29 30 29 27 25 23 24 26 27 30 30 30


Clima delle Ande boliviane
La zona andina è delimitata da due Cordigliere, tra le quali troviamo un altopiano dove si trovano la capitale e altre importanti città della Bolivia. La cordigliera occidentale è decisamente meno piovosa di quella orientale. L'altopiano è abbastanza arido, ma nella zona sud-occidentale, verso il confine con il Cile, diventa addirittura desertico. Nella zona andina vi sono cime molto elevate come il vulcano Sajama (6.542 metri), il Nevado Illampu (6.485 metri) e l'Illimani (6.402 metri).
L'inverno in alta montagna è secco, comunque sono possibili brevi nevicate nelle località sopra i 4.000 metri in inverno e all'inizio della primavera. A causa della scarsità delle nevicate nella stagione più fredda, il limite delle nevi perenni è molto elevato, ed è al di sopra dei 5.000 metri.
In genere nell'altopiano l'escursione termica diurna è elevata, e dopo il tramonto l'aria si raffredda rapidamente. Il freddo è secco e dunque sopportabile, tranne quando soffia il vento.
La capitale della Bolivia La Paz si trova ad un'altitudine media di 3.600 metri (per cui è la capitale più elevata del mondo), ma i diversi quartieri si trovano ad una quota variabile tra i 3.200 e i 4.100 metri, per cui presenta anche temperature significativamente diverse da zona a zona. L'aeroporto si trova nella zona più alta, a 4.050 metri s.l.m., e in questa parte della città il clima è freddo tutto l'anno: la temperatura media giornaliera varia dai 5 gradi di giugno e luglio, ai 9 di novembre (che è sia pur di poco il mese più caldo perché in estate le piogge e la nuvolosità abbassano un po' la temperatura). Le temperature notturne all'aeroporto scendono facilmente sotto lo zero nei mesi più freddi, da maggio a settembre, con punte di -10 °C, mentre di giorno la temperatura è abbastanza mite, dai 12 ai 15 gradi. Nei mesi estivi la temperatura non sale di molto: circa 5 gradi di notte e un paio di gradi di giorno.

Temperature medie di La Paz
La Paz G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 3 3 3 2 0 -2 -2 -1 0 2 3 3
Max (°C) 12 13 13 13 13 12 12 13 13 14 15 14

Il totale annuo delle precipitazioni è intorno ai 560 millimetri, ma non essendoci mesi caldi non riescono a crescere gli alberi, per cui domina la tundra come nelle zone subartiche. Le piogge cadono in gran parte nel periodo settembre-aprile, ma da dicembre a marzo sono più frequenti (anche 20 giorni al mese), e a volte possono essere abbondanti, provocando allagamenti e frane.
Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - La Paz
La Paz G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 120 100 70 30 10 5 5 10 30 40 50 90 560
Giorni 22 17 16 10 3 2 2 4 7 11 13 17 124

Il soleggiamento è buono da maggio ad agosto, mentre è abbastanza mediocre da gennaio a marzo.
A quote più basse, nella zona centrale della città che si trova a 3.650 metri, le temperature sono più alte di qualche grado: tanto di guadagnato, dal momento che si passa durante il giorno a 14 gradi nei mesi invernali e 15/17 a novembre e in quelli estivi; nei quartieri più bassi, a poco più di 3.000 metri di quota, si arriva fino a 17/19 gradi, e le gelate invernali sono leggere.
Ecco le temperature medie della parte bassa della città, a 3.250 metri di quota.
Temperature medie di La Paz (parte bassa)
La Paz G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 6 6 6 4 3 1 1 2 3 4 6 6
Max (°C) 17 17 18 18 18 17 17 17 18 19 19 18

Il periodo migliore per visitare La Paz è maggio-agosto, anche se è il più freddo, perché è comunque il più secco e soleggiato.

A non grande distanza ad ovest di La Paz troviamo il Lago Titicaca, il lago navigabile più alto del mondo con i suoi 3.800 metri di quota, e a sud il sito archeologico di Tiwanaku, alla stessa altitudine. Quest'area presenta un clima simile a quello della parte alta di La Paz, ma con un'escursione termica spesso più elevata, così che, se di giorno l'aria è mite, in serata, soprattutto nei mesi invernali, dopo il tramonto la temperatura crolla, e di notte scende sotto lo zero.

Lago Titicaca

La seconda capitale, Sucre, si trova più a sud ad una quota di 2.800 metri. Rispetto a La Paz, qui le temperature sono più elevate, e sono primaverili tutto l'anno, ma di notte fa spesso freddo in inverno, dal momento che quelle notturne oscillano tra i 5/6 gradi del periodo giugno-agosto agli 11 del periodo novembre-febbraio, mentre quelle diurne oscillano tra i 22 e i 24 gradi nel corso dell'anno.
Temperature medie di Sucre
Sucre G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 11 11 10 9 7 5 5 6 8 10 11 11
Max (°C) 22 22 22 22 22 22 22 23 24 24 24 23

In un anno cadono 680 millimetri di pioggia. Anche qui il periodo piovoso è quello estivo, e il periodo migliore è di conseguenza quello invernale, da maggio ad agosto. Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Sucre
Sucre G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 155 115 105 30 6 2 2 12 25 50 65 120 680
Giorni 16 13 11 6 2 1 1 2 4 8 10 14 88

Leggermente più elevate sono le temperature a Cochabamba, che si trova a 2.500 metri sul livello del mare. Qui le temperature diurne oscillano nel corso dell'anno tra i 23 e i 26 gradi, ma l'escursione termica tra giorno e notte è elevata, e di notte fa freddo nel periodo maggio-agosto.
Temperature medie di Cochabamba
Cochabamba G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 13 12 12 10 6 3 3 6 9 11 12 13
Max (°C) 23 23 23 25 24 23 23 24 25 26 26 25

In un anno cadono appena 550 millimetri di pioggia, e la stagione secca è molto lunga; le piogge sono consistenti soltanto da dicembre a marzo. Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Cochabamba
Cochabamba G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 133 108 80 25 6 2 4 8 13 26 45 97 547
Giorni 17 15 13 5 2 1 1 2 5 6 9 14 90

Nel sud-ovest, verso il confine con il Cile, l'altopiano diventa decisamente desertico. Qui troviamo il Salar de Uyuni, un'enorme distesa di sale a 3.650 metri di quota, dove il sole tropicale di montagna, già fortissimo, aumenta i suoi effetti a causa della riflessione sulla superficie bianca: meglio portare occhiali da sole e crema solare. Quest'area non avendo piogge non presenta particolari problemi climatici e può essere visitata tutto l'anno, anzi vista l'altitudine è preferibile l'estate, dal momento che presenta temperature più elevate.

Viaggi- quando andare

Il periodo migliore per visitare la Bolivia nella sua interezza va da giugno ad agosto. E' vero che alle alte quote è il periodo più freddo, ma è anche il meno caldo a bassa quota, e soprattutto è il più secco e il più soleggiato in tutto il Paese.

In valigia - cosa portare

In inverno (giugno-agosto): per la foresta, vestiti leggeri, in fibra naturale, magari a maniche lunghe per difendersi dalle zanzare, una felpa per la sera. Per la savana, vestiti leggeri, una felpa o maglione e una giacca per la sera, soprattutto al sud. Per le Ande (La Paz, lago Titicaca), vestiti di mezza stagione per il giorno, e caldi per la sera, giacca, berretto di lana; occhiali da sole, crema solare. Per l'alta montagna, pile, piumino, sciarpa, guanti, scarpe da trekking.
In estate (dicembre-febbraio): per la foresta e la savana, vestiti leggerissimi, una felpa leggera e un impermeabile leggero per i temporali, cappello per il sole. Per le Ande (La Paz, lago Titicaca), vestiti di mezza stagione, impermeabile o ombrello, giacca, maglione, occhiali da sole, crema solare. Per l'alta montagna, pile, piumino, sciarpa, guanti, scarpe da trekking.