Mappa di Google - Canarie

Le Canarie godono di un clima eccezionalmente mite, essendo adagiate sull'Atlantico, poco a nord del Tropico, a breve distanza dalle coste di Marocco e Sahara Occidentale, dove soffia una corrente marina fredda, e sottoposte al regime degli Alisei, venti costanti da nord-est. Le Canarie appartengono alla Spagna; le isole principali sono sette (Tenerife, Fuerteventura, Gran Canaria, Lanzarote, La Palma, La Gomera, El Hierro).

Nelle località costiere le temperature medie di gennaio e febbraio si attestano intorno ai 17/18 °C (con minime intorno ai 15 e massime intorno ai 20/21), quelle di luglio, agosto e settembre intorno ai 23/24 (con minime intorno ai 20/21 e massime intorno ai 26/27).
Le temperature seguenti, le medie di Las Palmas de Gran Canaria, ci danno una buona indicazione di tutte le coste delle Canarie.
Temperature medie di Las Palmas
Las Palmas G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 15 15 15 16 17 19 20 21 21 20 18 16
Max (°C) 21 21 22 22 23 25 27 27 27 26 24 22

Alcune città con le alture alle spalle come Santa Cruz de Tenerife raggiungono i 28/29 gradi nei mesi estivi, per un leggero effetto favonico dei venti che scendono dalle montagne.
Le oscillazioni sono contenute: le temperature si discostano di poco da questi valori medi. I record di temperatura, soprattutto quelli del freddo, mostrano quanto mite sia il clima in queste isole: in pianura le temperature minime invernali non scendono quasi mai sotto i 10 gradi. I picchi di caldo estivo sono invece di 37-38 gradi (anche 40 a Santa Cruz), che si verificano nei brevi periodi in cui soffiano i venti caldi (ma secchi) dal deserto del Sahara. In queste situazioni di caldo africano (detto calima), più frequenti in luglio e agosto, sulle isole più orientali l'aria si può riempire di polvere e sabbia, mentre su quelle occidentali regna un'insolita (per queste isole) e fastidiosa calma piatta; durante questi periodi è sconsigliato fare trekking ed escursioni, anche perché alle quote collinari (dette medianías) l'aria africana si fa sentire più che sul litorale. In pratica, quelli della calima sono gli unici momenti sgradevoli di questo clima per il resto così favorevole.

Tenerife

Pur avendo in generale un ottimo clima, le Canarie non sono tutte uguali.
Nelle isole dotate di alture come Tenerife o El Hierro, si registrano a seconda dei versanti e della quota microclimi più freschi e nuvolosi (nelle zone esposte agli alisei di nord-est, che salendo sui pendii si raffreddano e si condensano in nubi, piogge o nebbie che provocano pioviggini), o più secchi e soleggiati (nelle zone riparate sottovento). A 600 metri di quota, all'aeroporto di San Cristobal de La Laguna (Tenerife nord), la temperatura media varia dai 12 gradi di gennaio ai 20 di agosto, quindi ci sono circa 5 gradi in meno rispetto alla calda e riparata Santa Cruz. A 2.400 metri di quota, all'osservatorio del Teide di Izaña, si passa dai 3/4 gradi di gennaio (con minime intorno allo zero), ai 17 di luglio (con massime intorno ai 22). Il vulcano Teide però arriva a 3.700 metri (pertanto è la punta più elevata di tutta la Spagna e di tutto l'Oceano Atlantico), e durante l'inverno la sua cima si ricopre di neve. Ricordiamo che vulcani, seppur meno elevati, si trovano anche nelle isole di La Palma e Gran Canaria.
Le orientali Lanzarote e Fuerteventura, con poche alture e battute dai venti, sono il paradiso dei surfisti, mentre non sono particolarmente apprezzate da chi cerca, oltre all'abbronzatura e ai bagni in mare, città e luoghi interessanti da visitare.

L'aliseo di nord-est, tipico delle zone a clima subtropicale, è il vento dominante, ma presenta un andamento diurno simile a quello delle brezze di mare: è più intenso nelle ore più calde, e soffia spesso intorno ai 50 km/ora. L'aria fresca e ventilata può rendere piacevole le attività all'aria aperta e la ricerca dell'abbronzatura, ma va ricordato che il sole tropicale (siamo poco a nord del Tropico del Cancro) è molto forte e dunque si rischiano scottature senza le opportune precauzioni. Il periodo in cui il sole è più forte va da fine maggio a fine luglio.

L'andamento delle precipitazioni alle Canarie è tipicamente mediterraneo, con un massimo invernale (ma anche un picco a novembre in molte zone, come accade del resto in alcune zone dell'Italia) e un minimo estivo, con precipitazioni praticamente assenti nei mesi più caldi. Ma la quantità e la frequenza delle precipitazioni varia molto a seconda dell'esposizione dei versanti, oltre che del crescere della quota, per cui vi sono zone semidesertiche (in genere quelle esposte a sud e a ovest, ma comunque in pianura le piogge annue sono poco abbondanti e non superano i 250 millimetri), e zone dalla piovosità moderata, simile a quella di regioni come la Sardegna o la Sicilia (in genere le zone esposte a est e a nord, ma soprattutto le parti più alte di questi versanti).
Ecco le precipitazioni medie a Las Palmas de Gran Canaria.
Precipitazioni medie - Las Palmas
Las Palmas G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 18 24 14 7 2 0 0 0 10 13 18 27 133
Giorni 3 3 3 1 0 0 0 0 1 2 3 4 20

Alle Canarie il soleggiamento è ottimo da maggio a settembre; nelle altre stagioni le giornate di sole sono frequenti, ma ogni tanto passa qualche sistema perturbato.

La temperatura del mare non è molto elevata, a causa della stessa corrente fredda che rende il clima così mite: nelle isole centrali (Tenerife, Gran Canaria), si va da 19 °C in inverno e all'inizio della primavera, a 23 °C da agosto ad ottobre, che dunque è il periodo preferibile per fare i bagni; comunque, con un po' di coraggio si può provare a tuffarsi anche in inverno. Le isole occidentali (La Palma, El Hierro), oltre ad essere più riparate dal vento del Sahara, hanno anche un mare leggermente più caldo, perché la corrente fredda scorre soprattutto nel vicino Marocco, quindi ad est. Per lo stesso motivo, nelle isole più orientali (Lanzarote, Fuerteventura), il mare è un po' più fresco (circa un grado Celsius in meno rispetto a Tenerife).
Ecco la temperatura del mare a Tenerife.
Temperatura del mare - Tenerife
Tenerife G F M A M G L A S O N D
Mare (°C) 19 19 19 19 20 21 22 23 23 23 22 20

Viaggi- quando andare

Essendo il clima molto mite, le Canarie possono essere visitate tutto l'anno, tuttavia in autunno avanzato e in "inverno" si troveranno temperature da mezza stagione, sarà possibile qualche giornata nuvolosa, un po' di vento e qualche pioggia. Se i turisti nord-europei possono arrivare anche in questo periodo per fuggire dall'inverno nordico, e anche in pieno inverno vi sono belle giornate in cui si può prendere il sole, chi vuole fare vita da spiaggia apprezzerà maggiormente il periodo che va da maggio a metà ottobre, anche se il mare è ancora fresco a maggio, e si riscalderà gradualmente nei mesi successivi.

In valigia - cosa portare

In inverno: vestiti leggeri per il giorno, maglione e giacca per la sera, eventualmente un impermeabile o ombrello. Per scalare le montagne e in particolare il Teide, piumino, berretto, guanti, scarpe da trekking.
In estate: vestiti estivi, ma anche una felpa leggera, una giacca leggera per la sera e i pomeriggi ventosi; scarpe comode per le escursioni. Per Lanzarote e Fuerteventura, un foulard per il vento e per quando arriva la sabbia dal deserto. Per scalare le montagne e in particolare il Teide, scarpe da trekking, felpa e giacca per le quote più alte.