Mappa di Google - Egitto

In Egitto sono presenti tre tipi di clima: il clima mediterraneo della costa settentrionale, il clima desertico nelle zone interne centro-meridionali, e il clima delle coste del Mar Rosso, desertico anch'esso ma un po' più mite.

Sulle coste mediterranee (v. Alessandria, Marsa Matruh) l'inverno è molto mite, e assomiglia più che altro ad una mezza stagione (con massime invernali intorno ai 17/18 gradi, minime intorno ai 10); questo è però l'unico periodo dell'anno in cui si verificano piogge deboli o moderate. L'estate è lunga, calda, afosa e soleggiata (con massime intorno ai 30 gradi), ma temperata dalle brezze marine. L'umidità è particolarmente elevata nella zona del delta del Nilo.
Ecco le temperature medie di Alessandria.
Temperature medie di Alessandria
Alessandria G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 9 9 11 13 17 20 23 23 21 18 14 11
Max (°C) 18 19 21 24 27 29 30 30 30 28 24 20

Le piogge sulla costa settentrionale hanno un andamento mediterraneo, ma sono scarse e concentrate in inverno, dato che è l'unico periodo in cui passano le perturbazioni. Ecco le precipitazioni medie ad Alessandria.
Precipitazioni medie - Alessandria
Alessandria G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 55 30 15 4 1 0 0 0 1 9 30 55 196
Giorni 11 9 6 2 1 0 0 0 0 3 5 10 47

La temperatura del Mar Mediterraneo è calda per fare i bagni da luglio a ottobre, ed è abbastanza elevata già a giugno, come si può vedere nella tabella seguente.
Temperatura del mare - Alessandria
Alessandria G F M A M G L A S O N D
Mare (°C) 18 17 17 18 20 23 25 26 26 25 22 20

Nelle zone interne il clima è desertico, con precipitazioni praticamente inesistenti; le temperature aumentano gradualmente man mano che si procede verso sud. I cieli quasi sempre sereni e la scarsa umidità dell'aria favoriscono escursioni termiche diurne notevoli. Gli inverni sono miti e soleggiati, caratterizzati da notti molto fresche o fredde: si va dai 5/7 gradi delle zone centrali (v. Luxor), ai 10/11 delle zone meridionali (v. Aswan), ma nelle notti più fredde ci si può avvicinare allo zero. Le giornate invernali sono invece miti o piacevolmente calde (20/22 gradi in media). Le estati nelle zone interne dell'Egitto sono torride (con massime che dai 36/37 gradi delle zone centrali arrivano fino ai 40/42 del sud), durante le quali regna un sole implacabile. Nei periodi più caldi al sud si possono toccare i 50/52 gradi.
Temperature medie di Luxor
Luxor G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 6 7 11 16 20 23 24 24 22 18 12 8
Max (°C) 23 25 29 35 39 41 41 41 39 35 29 24

Il deserto egiziano centro-meridionale è la zona più soleggiata del mondo: i cieli sereni sono una costante in tutte le stagioni.
Piramidi

Il Cairo, la capitale, dista circa 180 chilometri dal mare, ma è ai margini dell'enorme delta del Nilo, e conosce un clima che è a metà strada tra quello mediterraneo e quello desertico: le temperature estive sono meno elevate rispetto alla zona desertica, ma più elevate rispetto alla costa (le massime sono intorno ai 33/35 gradi in luglio e agosto), e l'umidità è abbastanza elevata e dunque regna un'afa fastidiosa.
Temperature medie - Il Cairo
Il Cairo G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 9 10 12 15 18 20 22 22 21 17 14 10
Max (°C) 19 20 24 28 32 34 35 34 33 29 25 20

Le precipitazioni al Cairo sono scarsissime, dato che ammontano ad appena 25 mm l'anno, e sono del tutto assenti nel lungo periodo estivo: di fatto, dal punto di vista delle precipitazioni, siamo già nel deserto.
L'inverno nella capitale assomiglia a quello della costa settentrionale (le massime sono intorno ai 18/20 gradi tra dicembre e febbraio), anche se a volte possono verificarsi giornate fredde e nuvolose, quando prevalgono le correnti settentrionali. Il sole, comunque frequente in tutte le stagioni, è quasi sempre presente nei lunghi mesi che vanno dalla primavera all'autunno.

Sulle coste del Mar Rosso il clima è desertico, ma mitigato dal mare: le precipitazioni sono scarsissime o del tutto assenti come nelle zone interne, ma l'escursione termica è inferiore e l'umidità è in genere più elevata. In estate le giornate (e spesso anche le notti) sono dunque molto calde (con minime intorno ai 25, e massime intorno ai 34/35); l'umidità comunque in genere non è troppo elevata, perché spesso il vento soffia dall'interno. Nella costa ad est del Sinai come a Sharm el Sheikh, dove prevalgono i venti dall'interno, il caldo estivo è più intenso ma l'umidità ancora più bassa. Durante l'inverno, sulla costa la temperatura è molto mite o piacevolmente calda: nella parte settentrionale le massime oscillano intorno ai 21/22 gradi, le minime si mantengono intorno ai 10/12, mentre in quella meridionale ci sono un paio di gradi in più.
Temperature medie di Sharm-el-Sheikh
Sharm el-Sheikh G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 13 14 16 20 24 27 27 28 27 23 19 15
Max (°C) 22 22 25 30 34 37 38 38 35 32 27 23

Il Mar Rosso è molto caldo in estate, mentre da gennaio a marzo nella parte centro-settnetrionale è un po' fresco per fare il bagno, ma tutto sommato non è impossibile.
Temperatura del mare - Sharm-el-Sheikh
Sharm el Sheikh G F M A M G L A S O N D
Mare (°C) 22 21 21 23 24 26 27 28 28 27 25 24

Nella parte centro-meridionale della costa del Mar Rosso (vedi Marsa Alam), la temperatura del mare è un po' più alta in inverno, dato che è di circa 22 °C a febbraio e marzo.

Nelle alture del Sinai il clima è raffreddato dalla quota, così che diminuiscono le temperature soprattutto di notte: durante l'inverno si possono avere delle gelate notturne, e persino delle nevicate. Durante l'estate, il caldo è torrido di giorno, mentre le notti permangono fresche.

Il vento in Egitto è spesso assente o debole, a regime di brezza, ma a volte, soprattutto in primavera (da aprile a giugno), può soffiare per qualche giorno il khamsin, un vento caldo e secco che solleva tempeste di sabbia o polvere e rende gli spostamenti e le comunicazioni difficoltose.

Viaggi- quando andare

Per visitare le zone archeologiche dell'Egitto, come le grandi piramidi di El-Giza, il periodo migliore va da novembre a febbraio, quando il tempo è normalmente mite (con escursioni termiche che possono portare un po' caldo di giorno, ma anche freddo di notte), e in genere soleggiato.
I mesi migliori in assoluto sono novembre al nord (Il Cairo, El Giza) e dicembre al centro-sud (Luxor, Assuan).
In primavera le temperature sono più elevate (ad aprile al sud le giornate sono già torride), ma le notti sono fresche; a volte però soffia il khamsin.
In estate sulla costa settentrionale e fino al Cairo e a El Giza il caldo è afoso, mentre più a sud il caldo è intenso ma secco; ovunque regna un sole implacabile. Visitare i siti archeologici durante questo periodo può essere arduo per chi soffre il caldo; questo periodo offre però, come lato positivo, il minore numero di turisti.
Per fare vita da spiaggia occorre distinguere tra la costa mediterranea e la costa del Mar Rosso.

Sulla costa mediterranea va bene la lunga estate, da metà maggio a metà ottobre, anche se come abbiamo visto a maggio il mare è ancora fresco.
Sulla costa del Mar Rosso l'estate è troppo calda, mentre l'inverno è un po' fresco, per cui sono preferibili e la primavera e l'autunno.
A Sharm el Sheikh, i periodi migliori sono il mese di aprile e da metà ottobre a metà novembre; come abbiamo visto, a causa dell'inerzia termica del mare, nel secondo periodo il mare è più caldo che nel primo. Durante l'inverno c'è spesso il sole ma la temperatura, pur piacevole, non è molto elevata per fare vita da spiaggia (le massime sono intorno ai 21/22 gradi), mentre in estate da giugno ad agosto si raggiungono normalmente i 37/38 gradi, con punte sopra i 40: con queste temperature prendere il sole non è piacevole.

In valigia- cosa portare

In inverno: per Il Cairo: vestiti di mezza stagione, una giacca e un maglione, vestiti caldi per alberghi e case non riscaldati; per Alessandria e la costa mediterranea, si può aggiungere un impermeabile o ombrello; per il deserto, vestiti leggeri, ma anche maglione, giubbotto per la sera, foulard per proteggersi dalla sabbia; per la costa del Mar Rosso, vestiti leggeri per il giorno, maglione e giacca leggera per la sera. Per il Sinai, giacca calda, scarpe da trekking. Per le gite in barca, giacca a vento.
In estate: per la costa mediterranea e Il Cairo, vestiti estivi; una felpa leggera per la sera sulla costa. Per il deserto, vestiti leggerissimi, coprenti e in tessuto naturale (cotone o lino), cappello tipo legione straniera per il sole implacabile, foulard per il vento; per le donne è meglio evitare calzoncini e minigonne nelle aree rurali e non turistiche; occhiali da sole anche graduati al posto delle lenti a contatto (per via della sabbia), una felpa per la notte; sacco a pelo per i pernottamenti all'aperto; scarponcini da deserto o sandali. Per la costa del Mar Rosso, vestiti leggerissimi; attrezzatura per snorkeling, scarpe acquatiche o con suola in gomma per la barriera corallina.