Mappa di Google - Giappone

Il clima del Giappone è freddo al nord, dove neve e ghiaccio dominano in inverno, temperato nelle regioni centrali, e quasi tropicale nelle piccole isole meridionali. Le piogge sono quasi ovunque abbondanti; tra l'estate e l'autunno il Paese ogni anno è investito da piogge torrenziali e tifoni.
Il clima del Giappone è influenzato dai monsoni: in inverno prevalgono le correnti fredde da nord-ovest, mentre in estate prevalgono le correnti calde e umide di origine tropicale.

Il Giappone è un grande arcipelago, composto di più di 3.000 tra isole e isolette, ed è molto esteso in latitudine, dal momento che Hokkaido, la più settentrionale tra le isole principali, tocca il 45° parallelo nord (la stessa latitudine del nord Italia), Tokyo si trova al 36° (la stessa latitudine di Malta), mentre la parte meridionale dell'isola di Kyushu tocca il 31° parallelo (la latitudine del nord dell'Egitto); ma le piccole isole più meridionali (Isole Ogasawara o Bonin e Ryukyu) arrivano fino a latitudini tropicali (le Yaeyama, le più meridionali delle Ryukyu, si trovano appena al di sopra del Tropico del Cancro).
La presenza del mare rende nel complesso umido e temperato il clima del Giappone, ma l'influenza del grande continente asiatico, le catene montuose (che rappresentano i 3/4 della superficie del paese) e le correnti marine (sui mari nordorientali scorre la fredda corrente detta "Oya-Shio", mentre sui mari meridionali scorre una corrente calda, "Kuro-Shio"), oltre che la latitudine, tendono ad accentuare le differenze tra le stagioni e tra le diverse zone.

Le caratteristiche comuni del clima del Giappone sono l'assenza di un vero e proprio periodo secco e l'elevata piovosità estiva.
Complessivamente, le zone più piovose, dove si superano i 2.000 mm annui, sono, nell'isola di Honshu, la porzione centro-occidentale (dove le precipitazioni sono abbondanti anche in inverno a causa del monsone di nord-ovest), e la penisola Kii (dove invece si fanno sentire maggiormente gli effetti del monsone estivo); e inoltre l'intera isola di Shikoku e la parte centro-meridionale dell'isola di Kyushu (dove ugualmente si fanno sentire gli effetti del monsone estivo).
La zona meno piovosa è invece la parte più settentrionale dell'isola di Hokkaido, dove, a causa del freddo invernale e della minore influenza del monsone estivo, le precipitazioni annue scendono al di sotto dei 1.000 mm.

L'inverno è molto freddo nell'isola di Hokkaido, dove i venti freddi provenienti dalla Siberia determinano temperature glaciali, e nei versanti esposti ai venti di nord-ovest anche nevicate abbondanti. La zona orientale dell'isola è invece un po' più secca. Le correnti fredde del mare di Okhotsk spingono addirittura i ghiacci fino alla costa settentrionale dell'isola.
A Sapporo, che ha ospitato le Olimpiadi invernali del 1972, la media di gennaio è di -5 °C; la temperatura rimane sotto lo zero da dicembre a marzo, e si contano in media 130 giorni con neve in una stagione invernale. A febbraio si tiene il Sapporo Snow Festival, che attrae milioni di visitatori per ammirare le statue e le sculture di ghiaccio.
Ecco le temperature medie di Sapporo.
Temperature medie di Sapporo
Sapporo G F M A M G L A S O N D
Min (°C) -8 -8 -4 2 8 13 17 18 13 6 1 -5
Max (°C) -2 -1 2 10 16 20 24 25 21 15 7 1

A Sapporo cadono 1.100 millimetri di pioggia o neve all'anno; la stagione relativamente meno piovosa è la primavera. In inverno si verificano frequenti e abbondanti nevicate. Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie di Sapporo
Sapporo G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 115 95 80 55 55 45 80 125 135 110 105 110 1105
Giorni 18 16 14 9 9 7 8 9 10 12 14 15 140

Il mare a Sapporo è molto freddo in inverno (ma nella costa nord-orientale è ancora più freddo), e rimane fresco in estate, anche se raggiunge i 21 °C ad agosto.
Temperatura del mare - Sapporo
Sapporo G F M A M G L A S O N D
Mare (°C) 6 4 5 6 9 13 18 21 20 16 12 8

Nell'interno di Hokkaido fa ancora più freddo, e si arriva fino a -10 °C di media a gennaio.

Sapporo snow festival
Nella punta settentrionale dell'isola di Honshu l'inverno è ancora gelido, con medie di 2/3 gradi sotto lo zero a gennaio e febbraio e nevicate abbondantissime sui versanti esposti a nord e nord-ovest; più a sud, nella parte centro-settentrionale dell'isola (v. Niigata), la media sale fino a 2/3 gradi sopra lo zero, ma l'inverno è ancora abbastanza freddo da determinare frequenti nevicate nel versante occidentale, che in questa stagione è decisamente più umido di quello orientale, perché i venti dominanti, provenienti dalla Siberia, inizialmente secchi, si caricano di umidità passando sul Mar del Giappone, e la scaricano sul versante esposto a nord-ovest, mentre l'altro versante è protetto dalle montagne che fanno da spina dorsale del Paese.
Ecco le temperature medie di Niigata.
Temperature medie di Niigata
Niigata G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 0 0 2 7 12 17 21 23 18 12 7 2
Max (°C) 4 4 8 15 19 23 27 29 25 18 13 7

A Niigata le precipitazioni sono abbondanti: ben 1.800 millimetri l'anno. In inverno, con la temperatura leggermente al di sopra dello zero e i venti provenienti dal mare, piove e nevica quasi tutti i giorni. Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie di Niigata
Niigata G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 195 125 120 100 95 125 190 105 175 165 170 265 1830
Giorni 22 19 17 12 10 11 13 11 13 14 18 24 184

A Niigata, il mare diventa abbastanza caldo per fare il bagno ad agosto e settembre, mentre è un po' fresco a luglio e ad ottobre.
Temperatura del mare - Niigata
Niigata G F M A M G L A S O N D
Mare (°C) 11 8 8 10 13 17 21 24 23 20 17 13

Se sul versante occidentale l'inverno è dunque molto fastidioso, con il cielo plumbeo, le piogge e le nevicate quasi quotidiane, e con possibili mareggiate, il versante orientale è invece protetto dalle catene montuose, per cui gode di un discreto numero di giornate soleggiate. A Tokyo e Osaka l'inverno è la stagione più secca e più soleggiata dell'anno, e le temperature, abbastanza fredde (massime di 8/10 gradi, minime intorno allo zero), sono tuttavia sopportabili. Le nevicate nella capitale sono abbastanza rare. Ancora più rare nella più meridionale conurbazione Osaka-Kobe-Kyoto, e in generale lungo le coste del Mare Interno che si affacciano a sud, protette come sono dalle montagne.
Temperature medie di Tokyo
Tokyo G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 1 2 5 10 14 18 21 23 20 14 9 4
Max (°C) 8 9 12 17 22 24 27 30 26 20 16 11

A Tokyo cadono 1.500 millimetri di pioggia all'anno; trovandosi sul versante orientale, è protetta dal monsone invernale, per cui qui l'inverno è nettamente la stagione più secca, mentre nelle altre stagioni piove molto, con un massimo a settembre e ottobre. Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie di Tokyo
Tokyo G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 50 55 120 125 140 170 155 170 210 200 95 50 1530
Giorni 5 6 10 10 10 11 10 8 11 10 7 4 101

A Tokyo, il mare è molto più caldo in inverno, e diventa abbastanza caldo per fare i bagni da luglio a ottobre, e un po' fresco, ma tutto sommato accettabile, nel mese di giugno.
Temperatura del mare - Tokyo
Tokyo G F M A M G L A S O N D
Mare (°C) 17 16 16 17 20 22 24 26 25 23 21 19

Nelle zone montuose del Giappone, che culminano con i 3.778 metri del monte Fuji, le temperature invernali sono naturalmente più basse, e le nevicate sono abbondanti, soprattutto sui versanti occidentali. Nell'isola di Honshu troviamo famose stazioni sciistiche, come Morioka (nell'estremo nord), e Nagano, a nord-ovest di Tokyo, sede delle Olimpiadi invernali del 1998.
Sull'isola di Kyushu il clima invernale è relativamente mite, ma abbastanza piovoso. A gennaio si passa dai 4/5 gradi di media della costa settentrionale ai 7/8 di quella meridionale.
Sulle isole più meridionali l'inverno assume caratteristiche da mezza stagione, anche se le piogge sono abbondanti. A Okinawa, dove il clima è quasi tropicale, la media di gennaio è intorno ai 17 gradi. Qui non gela e non nevica mai (v. Naha).
Temperature medie di Naha
Naha G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 13 14 15 19 22 24 26 26 25 22 19 16
Max (°C) 18 19 21 24 26 28 31 30 30 27 24 20

Ad Okinawa cadono 2.000 millimetri di pioggia all'anno, con un massimo da maggio a settembre (in cui però si nota una pausa relativa a luglio), e un minimo relativo in inverno, quando comunque cadono circa 100 mm di pioggia al mese. Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie di Naha
Naha G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 105 120 160 165 230 245 140 240 260 155 110 105 2040
Giorni 11 10 12 11 12 11 9 12 11 8 9 8 122

Il mare ad Okinawa non è mai freddo, infatti la temperatura scende come minimo a 22 °C a febbraio e marzo, mentre diventa molto caldo in estate.
Temperatura del mare - Naha
Naha G F M A M G L A S O N D
Mare (°C) 23 22 22 24 25 27 29 29 28 27 25 24

La primavera, piovosa su tutto il Giappone, arriva abbastanza presto a Tokyo e sul versante orientale e meridionale dell'isola di Honshu; procedendo verso nord, arriva progressivamente più tardi.
Una buona indicazione dell'arrivo della primavera è rappresentato dalla fioritura dei ciliegi: a Tokyo e Osaka avviene intorno al 30 marzo, a Sendai intorno al 15 aprile, a Sapporo addirittura a metà maggio.
Un buon periodo per visitare il Giappone è il mese di maggio (che nel nord del paese è anche il mese meno piovoso dell'anno), e anche la prima parte di giugno, perché il tempo è accettabile ovunque (ma nell'arcipelago delle Ryukyu è già caldo), prima che il caldo afoso e le piogge estive invadano la gran parte del paese.

Giappone in primavera

L'estate, che inizia a metà giugno, è calda e afosa in gran parte del paese; si salvano soltanto l'isola di Hokkaido e la parte più settentrionale di Honshu, che in genere hanno temperature più gradevoli. Agosto è il mese più caldo nelle isole principali (addirittura di un paio di gradi più di luglio), mentre nelle piccole isole del sud non ci sono differenze tra luglio e agosto. Ad agosto la temperatura media è intorno ai 20 gradi ad Hokkaido, intorno ai 22/23 nel nord di Honshu, e di 26 nella zona di Tokyo.
Il caldo è difficilmente sopportabile a Tokyo, Osaka e nelle grandi città meridionali di Honshu e Kyushu, perché al caldo e all'umidità comunque presenti si aggiunge l'effetto che interessa le città detto "isola di calore". Non sono rare temperature minime di 25/27 °C nei periodi più caldi.
In gran parte del Giappone l'estate è la stagione più piovosa dell'anno. Particolarmente piovosa la costa occidentale di Kyushu (v. Fukuoka, Kagoshima): in alcune zone anche di pianura cadono 450 millimetri in un mese!
Ecco le precipitazioni medie a Kagoshima.
Precipitazioni medie di Kagoshima
Kagoshima G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 80 110 180 205 220 450 320 225 210 100 90 70 2265
Giorni 9 9 13 10 10 15 11 11 10 7 7 8 120

Ed ecco le temperature medie.
Temperature medie di Kagoshima
Kagoshima G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 3 5 8 12 16 20 24 25 22 16 10 5
Max (°C) 11 12 16 20 23 26 30 31 28 24 19 14

In questa parte meridionale delle isole principali del Giappone, il mare non è mai freddo, ma diventa fresco in inverno, quando la temperatura scende fino a 19 °C nel mese di febbraio.
Temperatura del mare - Kagoshima
Kagoshima G F M A M G L A S O N D
Mare (°C) 20 19 20 21 23 25 27 28 28 26 24 22

La costa meridionale di Shikoku è decisamente più piovosa di quella settentrionale. Ad Hokkaido e nel nord di Honshu i mesi più piovosi sono agosto e settembre, quando cadono dai 100 ai 200 millimetri al mese.
I periodi più piovosi sono due. La stagione delle piogge inizia con il periodo detto "Baiu" o "pioggia delle prugne" (15 giugno- 15 luglio), che porta piogge intense, soprattutto al sud (dove giugno è il mese più piovoso dell'anno), fondamentali per la risicoltura.
Nella seconda parte dell'estate, a partire da agosto, iniziano a presentarsi i tifoni, i cicloni tropicali provenienti da sud-ovest, che interessano soprattutto la parte meridionale del paese, ma possono colpire anche Tokyo. I tifoni più intensi possono portare piogge torrenziali e ingenti danni.
La zona di Osaka e Kyoto è relativamente riparata dai tifoni, essendo circondata dalle montagne.
I tifoni interessano normalmente il Giappone ad agosto e settembre, ma in realtà possono farlo per un periodo più lungo, da giugno a metà ottobre. Le zone più colpite in genere sono le isole minori meridionali, e tra le maggiori il sud dell'isola principale Honshu, l'intera Kyushu e il sud di Shikoku.

In autunno, settembre è ancora un mese caldo e umido, e a Tokyo è il mese più piovoso dell'anno. Anche a Sapporo settembre è il mese più piovoso, ma qui in questo periodo l'estate è già finita. Ad Okinawa è invece ancora piena estate.

Viaggi- quando andare

Freddo, caldo, piogge e tifoni caratterizzano il clima delle diverse zone del Giappone, per cui è difficile trovare un periodo che sia ottimo ovunque. Il periodo migliore per visitare il Giappone è comunque la primavera, da aprile all'inizio di giugno; si può scegliere in particolare il mese di maggio, oppure seguire la fioritura dei ciliegi, che come detto varia da zona a zona. A maggio le temperature massime sono intorno ai 16 gradi a Sapporo, 22 a Tokyo, e 24 a Okinawa. Aprile può essere ancora freddo nell'isola di Hokkaido.
L'inverno è gelido al nord, mentre è mite ma piovoso al sud. L'estate è calda e afosa in quasi tutto il Paese, con il rischio di tifoni e piogge torrenziali. L'autunno è più piovoso della primavera, e presenta ancora il rischio di tifoni nella prima parte, fino alla metà di ottobre. Va ricordato che comunque anche la primavera è una stagione piovosa, soprattutto al sud. Volendo scegliere l'autunno, si può scegliere il periodo metà ottobre-metà novembre, quando ormai il rischio dei tifoni dovrebbe essere scongiurato, e l'afa dovrebbe essere scomparsa anche al sud. Nel mese di ottobre le temperature, già fresche a Sapporo, sono molto piacevoli nel resto del Giappone, l'umidità è diminuita e le piogge meno abbondanti. A novembre comincia a fare freddo nell'isola di Hokkaido, ma nel resto del paese la temperatura è ancora mite.
L'estate piovosa e non molto soleggiata in genere non invita a fare vita da spiaggia, comunque, come abbiamo visto il mare è fresco anche in estate nell'isola di Hokkaido, mentre è sufficientemente caldo per fare i bagni (con una temperatura uguale o superiore ai 23 gradi) per la maggior parte dell'anno ad Okinawa, da luglio a ottobre a Tokyo e Yokohama, e ad agosto e settembre a Niigata. Ad Okinawa il mese migliore per il turismo balneare è luglio, perché si trova in un intervallo tra i due periodi più piovosi (maggio-giugno e agosto-settembre), anche se sono possibili acquazzoni pomeridiani, oltre al passaggio di tempeste tropicali e tifoni.

In valigia- cosa portare

In inverno: per Hokkaido e il nord di Honshu, fino a Niigata e Fukushima, vestiti molto caldi, piumino, guanti, sciarpa, berretto, impermeabile. Per l'area di Tokyo, Kyoto e Osaka, vestiti caldi, maglione, giacca, berretto, eventualmente un impermeabile o ombrello. Per Okinawa e le isole meridionali, vestiti di mezza stagione, felpa o maglione, giacca a vento, impermeabile o ombrello.
In estate: per il nord di Hokkaido, vestiti di mezza stagione, leggeri per il giorno, una felpa e un impermeabile. Per Sapporo e il nord di Honshu, vestiti leggeri, una felpa e una giacca leggera, impermeabile o ombrello. Per tutto il centro-sud e le isole, Tokyo e Okinawa comprese, vestiti leggeri e in fibra naturale, un foulard per la brezza, una felpa leggera per la sera e l'aria condizionata, impermeabile leggero o ombrello. Per le zone montuose, vestiti più caldi (di mezza stagione a circa 2.000 metri di quota a Honshu).
Attrezzatura per snorkeling, scarpe acquatiche o con suola in gomma per la barriera corallina.
Nelle case e nei templi si entra senza scarpe: possono essere utili scarpe senza lacci o comunque da togliere facilmente.